97/2011: aleksandar zograf, segnali, fandango, 2011, pag. 183

Grande Fandango! Non ti va a pubblicare il nuovo libro del più geniale e creativo fumettista balcanico? Che fumetti! Sono reportage dalla Serbia in forma di nuvole! O come li hanno definiti i soliti maleodoranti critici con la puzza sotto il naso: “Graphic Journalism”. In realtà, leggendo l’introduzione del poeta armeno trapiantato a Pančevo Loris Malakian, scopriamo che la forma narrativa illustrata di Aleksandar è lo hayren che in origine sarebbe una composizione poetica senza vincoli formali, con versi sciolti e lunghezza indefinita, ma non troppo lunga… un po’ come gli haiku giapponesi… Quindi i fumetti di Aleksandar Zograf sono comic-hayren, bello e semplicissimo! Aleksandar Zograf in realtà non è Aleksandar Zograf che è uno pseudonimo… il suo vero nome e Saša Rakezic ed è il più importante autore di fumetti della Serbia… le sue storie sono pubblicate in mezza Europa, in Italia collabora con Internazionale, e Fandango gli ha pubblicato già “In giro per lo spazio-tempo”… dunque, se acquistererete questo libro, non solo ne trarrete giovamento, ma magari Fandanfo continua a pubblicarlo e io non mi perdo i suoi straordinari comic-hayren ché sarebbe proprio un peccato… Aleksandar narra sovrapponendo e testi, non sempre suoi, a volte sono citazioni, e immagini che non sempre disegna perché possono essere vecchie foto, cartoline, giornali… una compenetrazione straordinaria tra testo ed immagini… mi ha ricordato W. G. Sebald che nella sua narrazione ha sempre infilato immagini che si fondono con le stesse parole che le evocano… In Zograf ci sono più immagini che testo, in Sebald avviene il contrario (anche se, contrario non è…). Nelle pagine di “Segnali” i luoghi incontrano le leggende, gli incontri e le opinioni… Aleksandar riesce a far parlare ogni vestigia del passato, ogni casa, ogni tormentato paesaggio ed ogni memoria… così accade che monumenti, strade, montagne, villaggi e passaggi ci raccontino attraverso la sua penna e le sue matite colorate storie affascinanti e mai banali… Invero, “Segnali” è anche un reportage di viaggio che passa attraverso la Serbia, la Bulgaria, l’Italia, la Germania e il Portogallo… luoghi, città, storie ed immagini… viaggio, vojage, trip… sì, proprio un trip…

Capitain Christopher Moody

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: