le armi dei nazisti, da “l’ora della caccia” di shane stevens

steyer cl. 7,5Baur si era sparato con una Steyr calibro 7,65 mentre la puliva, non era un’impresa facile. Laluger Steyr era prevalentemente un’arma di autodifesa. per uccidersi maneggiandola bisognava trascurare alcune semplici precauzioni. Ma si sapeva che Baur non aveva attenzione per le armi. il proiettile gli aveva attraversato la gola verso l’alto; era seduto e presumibilmente stava pulendo la pistola con la canna puntata dritta all’insù. […]

[…] L’arma dei delitti. Il fabbricante d’armi Baudrin aveva approntato una storia per César, che partiva dalla sua produzione nella fabbrica di carl Walther vivino al campo di concentramento di Buchenwald, ma il succo del discorso
era la sua destinazione. La Wermacht aveva la Walther p-38, che sostituì la Luger come pistola dei servizi tedeschi, e alla Lutwafe piaceva lawalther p 38walther ppk Walther pp, la pistola d’ordinanza della polizia. Gli ufficiali di alto rango avevano spesso armi decorate con volute elaborate. Nelle SS non si poteva fare molto, dal momento che Himmler odiava le pistole. Le armi le tenevano nelle fondine. E allora? Un consenso ufficioso prese piede tra gli ufficiali delle SS che presero a portare le PPK, specialmente nel servizio di sicurezza da heydrich e poi da Kaltenbrunner. Progettata per essere occultata, la PKK era usata dalla Kriminalpolizei, il ramo investigativo delle forze armate di polizia tedesca.  […]

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: