123/2015: Jo Nesbo, Il confessore, Einaudi 2014, pag 542

Jo Nesbo, Il confessoreI fiordi di Oslo si dipingono di noir

 La sete di vendetta di un figlio rimasto orfano, l’anziano ispettore capo che non ama le regole e preferisce investigare a modo suo, la giovane apprendista detective che lo affianca nelle indagini, la polizia che chiude un occhio (spesso entrambi) davanti alla corruzione, la droga come fulcro dei traffici illeciti e del crimine che soffoca una città, che per Jo Nesbo non può che essere Oslo.

E poi ci sono i cattivi: quelli dichiarati, che gestiscono gli affari illeciti dall’alto della loro invulnerabilità oppure appartengono alla bassa manovalanza spesso vittima di atrocità; e quelli nascosti nelle e dalle istituzioni.

In questo ultimo libro di Jo Nesbo ci sono proprio tutti gli ingredienti di un giallo in cui gli assassini seriali e i tossici all’ultimo stadio che si muovono nel degrado della città non sono né migliori né peggiori della ricca borghesia norvegese che cena ai tavoli dei ristoranti glam di Aker Brygge.

Un superthriller che Nesbo sapientemente sa condire con un’energica dose di pulp e una spruzzatina di buoni sentimenti: in mezzo a tanta violenza perpetrata e ai fiumi di sangue che ne derivano trova spazio anche un po d’amore. Mentre Oslo e i suoi fiordi diventano lo spettacolare teatro di questo noir d’autore che tiene incollato il lettore fino all’ultima pagina.

http://www.panorama.it/cultura/libri/jo-nesbo-confessore/


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: