3/2016: Massimo Carlotto, Maurizio de Giovanni e altri, Nessuno ci ridurrà al silenzio, Ed. Centoautori, 2015, pag 203

Massimo Carlotto, Maurizio de Giovanni e altri, Nessuno ci ridurrà al silenzio“Nessuno ci ridurrà al silenzio”: un libro e un incontro sui temi dell’inquinamento e delle malattie causate dal lavoro

Casale Monferrato | 06/05/2015 —Venerdì 8 maggio alle ore 21 al Labirinto di Casale Monferrato si presenta l’antologia “Nessuno ci ridurrà al silenzio”, il cui ricavato andrà tutto alla Ricerca grazie all’operato del Centro Documentazione amianto e malattie amianto correlate di Pistoia.

Tra gli ospiti Giampiero Rossi (giornalista del Corriere della Sera e scrittore, fra l’altro, de “La lana della salamandra” e “Amianto, processo alle fabbriche della morte” su casale Monferrato), Sandra Fabbri Monfardini (Dir. Fondazione Onlus “Attilia Pofferi per la ricerca sui tumori, coordinatrice Centro Documentazione amianto e malattie amianto correlate Marco Vettori) e Paolo Liedholm del’Afeva.

Spiegano gli organizzatori: «Il tema dell’inquinamento ambientale e delle malattie causate dal lavoro, in particolar modo dell’amianto, si è finora affrontato da tante angolazioni: quello medico, quello sociologico, quello sindacale e quello politico, quello che però crea consapevolezza in tantissime persone è quello letterario, come già più volte i fatti hanno dimostrato. Come hanno fatto Alessandro Berselli, Massimo Carlotto, Maurizio De Giovanni, Angelo Ferracuti, Lorenza Ghinelli, J. Monica Magi, Federico Pagliai, Alberto Prunetti, Piergiorgio Pulixi, Patrizia Rinaldi e Giampiero Rossi in maniera assolutamente gratuita con i loro racconti, così pure molti cittadini casalesi come Paolo Liedholm dell’Afeva, nipote dell’indimenticabile Barone, hanno prestato il loro volto altrettanto gratuitamente per promuovere l’antologia “Nessuno ci ridurrà al silenzio”, il cui ricavato andrà tutto alla Ricerca grazie all’operato del Centro Documentazione amianto e malattie amianto correlate di Pistoia. Sarà un’occasione culturale e sociale di non poco rilievo per una città come Casale che, con le gesta dei propri cittadini, è diventata oramai punto di riferimento anche a livello culturale in Italia per chi decida di raccontare con la parola scritta la dignità e la voglia di non arrendersi, mai».


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: