77/2016: Corrado Augias, I segreti di Istambul, Einaudi 2016, pag 264

corrado-augias-i-segreti-di-istambulIl desiderio di viaggiare è un vero e proprio connotato antropologico e molti possono concedersi il lusso di farlo anche se, il vero viaggio, quello che permette la conoscenza del luogo visitato dovrebbe durare due o tre mesi e non una o due settimane per incontrare paesaggi, genti e culture sconosciute. Dunque tuttalpiù ci si può concedere il ruolo di turista, non certo quello di viaggiatore. Infatti al viaggiatore è concesso di percepire il lento e graduale mutare dei luoghi e al cambiamento quasi impercettibile della loro essenza, delle atmosfere e affidarsi a un’accoglienza che non somiglia per niente a quella di un grande albergo.

Costretti al ruolo di turisti come siamo, per “vedere”, dobbiamo per forza affidarci a quei libri chiamati guide turistiche per comprendere ciò che vediamo. Ciò nondimeno ci sono guide didascaliche, piene di tabelle e schemi e guide che potrebbero appartenere alla letteratura di viaggio. Guide scritte da veri viaggiatori, i viaggiatore che scrive per il turista? Sì, certo perché lo scrittore viaggiatore sa spiegare ciò che un paesaggio o un edificio sono stati nel corso del tempo, e sa condurci per mano dentro la storia dei luoghi interpretando un panorama da interpretare e confrontare con altre storie, altri luoghi.

Un libro così è “I segreti di Istambul” di Corrado Augias. Un libro da cui scaturiscono ricordi, curiosità e racconti legati alle sue vie, ai suoi quartieri, ai suoi palazzi, al suo bazar, ai caffè. Augias ci permette di attraversare la storia millenaria di Istambul, di collocarci al centro dell’incrocio tra Oriente e Occidente, tra incontri e scontri. Eventi che hanno segnato la storia del mondo. Pagina dopo pagina, la narrazione si fa vieppiù affascinante ed è una narrazione che attraversa due millenni, dalla Crimea a Bassora.

tipi

©RI­PRO­DU­ZIO­NE RI­SER­VA­TA


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: